Seleziona una pagina
Bluebird & Skoko

Bluebird & Skoko

Dopo l’album “Trust Your Mojo, Sista” (2012 Byte My Music Award Winner), registrato in analogico sull’isola di Bali e masterizzato agli Abbey Road Studios di Londra da Steve Rooke, esce ora il nuovo disco di Bluebird & Skoko, fedele riproduzione del loro concerto dal vivo al Big Mama di Roma. Prodotto da Roberto Ruggeri, il disco è la massima espressione del do-it-yourself dal sapore crudo e eclettico che ricorda Frank Zappa, Tom Waits e leggende dell’old school blues.
“Live at the Big Mama” ci ricorda che la musica dal vivo ha ancora uno spirito che trasuda verità e che, al di là del freddo mondo degli schermi, c’è il blues che pulsa e mantiene la fiamma accesa. Il nuovo disco di Bluebird & Skoko, lussurioso e spudorato, trasuda le acque del Delta, si bagna nei fumi di Chicago e si trasforma nel punk dal forte odore di donna. Che dire? Senza censura.
L’album esce nella sola versione in puro vinile rosso da 180gr in tiratura limitata promo di sole 300 copie.

Bluebird & Skoko sono una combinazione di profondo blues di Chicago e rock’n’roll graffiante ed energico, guidati dallo spirito di Screaming Jay Hawkins, Billie Holiday, Muddy Waters, The Cramps, e tutti quegli artisti ispirati dal fuoco interiore. La loro musica è espressione della passione per il blues e per la gioia di vivere. Cantano e giocano con coraggio e libertà, ispirati da quella creatura misteriosa che gli afroamericani chiamano “Mojo”.

Bluebird è cresciuto a Chicago sotto l’ala del grande Junior Wells. Dal 1975 ha suonato e collaborato con tanti artisti della capitale dell’Illinois, da Sammy Lawhorn a Eddy Taylor, da Phil Guy a Valerie Wellington. Ha suonato anche con con Muddy Waters e ha aperto per lui tutti i concerti del suo tour italiano del 1980. Ha suonato con Dr. John (con cui ha registrato una delle sue canzoni), John Kalb, Bill Dicey, Alexis Korner, Sun Ra Orchestra e molti altri. Nel 1982 una delle sue canzoni ha vinto un disco di platino in Sud America. Le sue canzoni sono state incluse in numerose compilation in Europa e in America. La sua ultima versione della canzone “Johnny B. Goode” ha ricevuto cinque stelle dalle stazioni radio indipendenti negli Stati Uniti.

Elena Skoko aka Sugar Babe, è nata in Croazia. Da sempre innamorata della musica di Elvis Presley, è cresciuta ascoltando Nina Hagen, Sex Pistols, Sonic Youth, Pixies, Siouxsie and The Banshees, The Cramps, The Stooges, e tutto l’universo punk. Ha colpito la scena indie rock italiana negli anni 90 con la sua rabbia, la sua passione, e con spettacoli teatrali “scandalosi”. Ha pubblicato tre album con la sua band CUT e cantato con i Timoria, la rock band di Francesco Renga. Con la sua band ha condiviso il palco con Royal Trux, Jon Spencer Blues Explosion, The Hives e molti altri. Recentemente ha registrato la canzone “ Watching Ya”, pubblicata dalla casa discografica italiana “Suoni di Jato” e indirizzata verso le acque più tranquille, ma profonde e fangose, di Billy Holiday, Anita O’Day e tutte le grandi donne che hanno cantato il blues. Ha usato varie forme d’arte per esplorare i molti lati della sua anima, dal video alla poesia, dalla performance alla fotografia, viaggiando in tutto il pianeta, fino a quando ha incontrato Bluebird e gli ha detto: “Voglio cantare il blues”!!

Bluebird – harp, guitar, slide & vocal
Skoko – vocal & percussions
Piero Fortezza – drums
Alex Saba – Bass, Double bass
Luca Casagrande – guitar
Fabio Di Cocco – organo Hammond




Pin It on Pinterest